Ad appena 7 mesi di vita ha sviluppato lo scorbuto, perché i genitori, su consiglio di un medico, l'hanno nutrito solo con un latte artificiale a base di ingredienti vegetali. È l'incredibile caso avvenuto in Spagna e descritto con dovizia di particolari sulla rivista "Pediatrics".

Il bambino, raccontano gli esperti dell'università di Valencia, è arrivato in ospedale all'età di 11 mesi con irritabilità, scarso peso, e lamentandosi quando qualcuno gli toccava le gambe. Le analisi hanno mostrato che il piccolo aveva fratture al femore, perdita di massa ossea e un livello molto basso di vitamina C.

La mamma ha spiegato che il bambino è stato nutrito con latte artificiale a base di latte di mucca nei primi mesi di vita, ma all'età di due mesi e mezzo ha sviluppato una reazione della pelle, e il dottore ha raccomandato un cambio nella dieta. Dopo questo episodio, il bimbo è stato nutrito solo con latte e farina di mandorla, polvere di sesamo e un mix di cereali, ma in questa dieta mancavano vitamine importanti, come la C e la D.

Dopo tre mesi di supplementi e di una dieta normale il bambino si è ripreso, riuscendo anche a camminare. Gli autori concludono dicendo che "questo caso presenta lo scorbuto come una nuova e grave complicanza dell'uso improprio di bevande a base di mandorla nel primo anno di vita. Pediatri e genitori devono sapere che questo tipo di bevande non sono un cibo completo, e non possono sostituire l'allattamento al seno o il latte artificiale".