Sta facendo il giro della Rete il video che mostra quanto accaduto all'esterno di un supermercato della catena Lidl di Follonica. Due dipendenti hanno sorpreso due rom a rovistare tra la spazzatura e sono state rinchiuse nel gabbiotto adiobito ai rifiuti. Dopo averle imprigionate, gli impiegati hanno filmato la scena con il cellulare e postato le immaginhi sui social, scatenando centinaia di commenti. Il filmato propone alcune sequenze molto forti. Dapprima ci sono i due che ridono e dicono "Non si può entrare nell'angolo rotture della Lidl", quindi la telecamera viene girata e mostra le due donne rinchiuse nella gabbia. La prima urla e si dispera, l'altra si intravede appena sullo sfondo. Dopo la loro liberazione, quasi sicuramente ad opera degli stessi addetti, le due donne si sono rivolte ai carabinieri.

Lidl ha subito preso le distanze dall'accaduto, pubblicando questo post sui social:

"Siamo venuti a conoscenza del video diffuso in rete – ha scritto Lidl Italia in una nota – Prendiamo le distanze senza riserva alcuna dal contenuto del filmato che va contro ogni nostro principio aziendale. Lidl Italia si dissocia e condanna fermamente comportamenti di questo tipo. L'azienda sta verificando le circostanze legate al video e si avvarrà di tutti gli strumenti a disposizione, al fine di adottare i provvedimenti necessari nelle sedi più opportune".

ATTENZIONE: IL VIDEO CONTIENE IMMAGINI FORTI. PER VISUALIZZARLO, CLICCA QUI