La vacanza ha rischiato di finire in tragedia per un uomo di 40 anni di Treviso. L'uomo era rientrato dopo un periodo trascorso in Thailandia, ma si è sentito male dopo essere sceso dall'aereo.

Subito è stato ricoverato e in ospedale è arrivata l'insolita diagnosi: ascesso del fegato da Ameba. Un parassita era entrato nel suo corpo attraverso il cibo contaminato mangiato in Thailandia: il parassita è in grado di superare le barriere dell'intestino e colpire altri organi, anche vitali, con il rischio di mandarli in necrosi.

Il 40enne probabilmente ha contratto il batterio mangiango cibo o bevendo acqua contaminata: nelle aree tropicali questo genere di malattie è piuttosto comune a causa del clima umido e delle precarie condizioni igieniche.

«Non ci sono preoccupazioni. Le sue condizioni sono buone e in costante miglioramento. Queste sono patologie che emergono raramente qui da noi. Ma vanno comunque sempre tenute in considerazione», ha dichiarato Pier Giorgio Scotton, primario dell’unità di Malattie infettive del Ca’ Foncello.