La 28enne inglese Samantha Eastwood è stata trovata senza vita dopo essere scomparsa nel nulla. La donna aveva scritto un post su Facebook che aveva destato qualche preoccupazione, prima si sparire: aveva messo in vendita un abito da sposa, spiegando che era inutilizzato.

Samantha lavorava come ostetrica al Royal Stoke University Hospital: dopo un turno finito alle 8 del mattino, ha fatto perdere le sue tracce. A denunciare la scomparsa sono stati i familiari, che si sono allarmati, non avendo più notizie.

Prima di uscire dall'ospedale i colleghi l'hanno definita "strana"; i vicini hanno notato delle cose inconsuete vedendo l'auto parcheggiata diversamente da dove veniva messa di solito, e sentendo anche delle grida provenire dal suo appartamento.

Da oltre un anno la donna viveva con un uomo poco più grande di lei. Stava per sosparsi, ma alla fine le cose non sono andate bene e Samantha aveva conosciuto un altro uomo. Poi si sono perse le sue tracce, fino al drammatico ritrovamento. La polizia ha arrestato tre persone, ritenute responsabili della scomparsa e della morte. Tra questi non ci sarebbe il compagno della donna.