Palma di Montechiaro è sotto shock e non si dà pace per la morte di Michele Sanfilippo, imprenditore 40enne molto conosciuto in città. Sanfilippo è deceduto dopo essere precipitato con il parapendio. Il sindaco, Stefano Castellino, ha dichiarato: «Michele era molto conosciuto. È stato sempre amante di questo sport. Era un ragazzo disponibile, bravo. Personalmente e tutta la Giunta siamo vicini alla famiglia di Michele, alla moglie che è revisore dei conti al Comune ed alla sorella che è consigliere comunale. È una giornata molto triste per la nostra comunità. Michele era conosciuto non soltanto dai coetanei, ma anche dalle persone più grandi e dai giovanissimi. E' una grande, grave, perdita per la comunità».

Lo stesso sindaco Castellino e tutta la Giunta sono stati alla Capitaneria di porto mentre erano ancora in corso le ricerche di Sanfilippo, in un primo momento disperso. «Poi, abbiamo saputo – ha concluso Castellino – che era stato ritrovato dall'associazione 'I Falchi' della Protezione civile. Tantissimi coloro che si sono organizzati, a Palma, per cercarlo. E i componenti di questa associazione, assieme alle forze dell'ordine lo hanno trovato, in una località impervia. La mia amministrazione si stringe, con affetto, alla moglie e alla sorella, ma anche, fortissimamente, ai piccini che hanno perso il loro papà».