I parenti diretti del Beato intervengono nella polemica sull'acquisto della casa di Don Pino e attaccano le scelte della Chiesa accusata di essere stata assente per il quartiere e ora di voler solo trasformare la casa in uno sterile ricordo in danno delle vere attività sociali del centro padre nostro

[Continua la lettura dell’articolo]