Dopo 8 mesi l'Etna torna in attività. Nel celebre vulcano siciliano sono in atto alcune esplosioni stromboliane, segno evidente di una nuova attività di lieve entità. Passato il maltempo, dunque, è stato possibile di nuovo osservare la cima del vulcano e sulla sella posta tra il nuovo e il cecchio cratere di Sud-Est sono comparsi dei bagliori.

Il vulcano più alto d'Italia, dunque, è tornato a mostrarsi in tutta la sua maestosità: una piccola colata lavica ha iniziato a interessare il massiccio vulcanico e, secondo gli esperti, questa attività potrebbe essere un segnale di una nuova eruzione a breve termine.