Due sorelline di 6 e 9 anni sono morte in un incidente sulla superstrada Firenze-Pisa-Livorno. Le bambine viaggiavano a bordo di un'auto guidata dal padre, un medico di 58 anni di origine libanese che è uscito illeso dall'impatto. La vettura, una Citroen, si è scontrata con un tir che usciva da una piazzola di sosta ed è rimasta incastrata tra le lamiere. 

Come riporta, tra gli altri, "Il Tirreno", a pochi chilometri di distanza sulla stessa strada viaggiava la madre delle due bambine, Maria Giovanna Pacciani. La donna, una psichiatra, è rimasta bloccata nella lunga fila di veicoli che si è formata dopo l'incidente e ha saputo della morte delle figlie solo alcune ore dopo. Ad avvertirla dell'incidente era stato proprio il marito, che però non aveva specificato che le piccole erano morte. Il padre delle bambine, Georges Saadè, vive a Firenze e lavora per il 118 di Empoli. L'uomo è stato trasportato all'ospedale di Pontedera in stato di choc.