Almeno 24 persone rimaste uccise e 91 ferite: è il bilancio del duplice attentato avvenuto nel primo pomeriggio di ieri in una zona vicina al ministero della Difesa a Kabul, in Afghanistan, e rivendicato dai talebani.  

Dopo la prima esplosione ne è seguita un’altra causata da un kamikaze. Morti i civili che si trovavano in strada e sei agenti della sicurezza, accorsi per prestare aiuto ai feriti. Tra questi, il generale Abdul Raziq, anziano membro dell’esercito afgano e capo della polizia del distretto 2 della città. 

Tra i primi a dare l’allarme il team di Emergency, che attraverso Twitter ha segnalato l’attacco. Il presidente afgano Ashraf Ghani ha condannato l’attentato, dicendo che "è stato effettuato dai nemici dell’Afghanistan che hanno perso la loro capacità di combattere le forze di sicurezza e di difesa".