È morto a Roma Ferdinando Imposimato. Ex magistrato, politico e avvocato italiano, aveva 81 anni. È stato presidente onorario aggiunto della Suprema Corte di Cassazione. Nato a Maddaloni, in provincia di Caserta, tra il 1987 e il 1992 era stato senatore prima nelle liste del Pci, poi diventato Pds. Nel gennaio 2015 il suo nome era stato scelto dai grillini come candidato presidente della Repubblica.

È stato giudice istruttore dei più importanti casi di terrorismo, tra cui il rapimento di Aldo Moro del 1978, l'attentato a papa Giovanni Paolo II del 1981, l'omicidio del vicepresidente del Csm Vittorio Bachelet e dei giudici Riccardo Palma e Girolamo Tartaglione. Grand’ufficiale dell’ordine al merito della Repubblica italiana, ha ricevuto diverse onorificenze in patria e all’estero per il suo impegno civile. È stato autore di numerosi saggi, tra cui "Vaticano. Un affare di Stato" e "La Repubblica delle stragi impunite".