Nel corso della sua carriera, a parlare per lui sono stati i suoi prodotti, presenti nelle case degli italiani e famosi in tutti il mondo. Michele Ferrero, proprietario dell'omonimo gruppo dolciario e "papà" della Nutella, è morto sabato 13 febbraio. Ferrero è stato una figura molto significativa nel panorama imprenditoriale italiano e ha saputo portare al successo l'azienda fondata dal padre Pietro, abile pasticcere di Alba.

Quella definizione, papà della Nutella, non è casuale. Forse non tutti sanno che la versione della crema alla nocciola che tutti oggi conosciamo è frutto di un'idea di Michele Ferrero, che decise di rinnovare la "Supercrema", ideata dal padre, per renderla adatta all'esportazione in tutta Europa.

Fu in quel momento che composizione, etichetta e nome vennero modificati, per darte vita a quella che oggi è conosciuta come Nutella (il cui nome deriva dall'inglese nut, nocciola). Il primo vasetto uscì dalla fabbrica il 29 aprile del 1964 e da allora il prodotto ebbe un enorme successoL'azienda ha voluto ricordare Ferrero con un'immagine a tutto campo sul sito internet e una frase breve e significativa: «Siamo fieri di te. Grazie Michele».