Arrestato a Milano un cittadino egiziano di 27 anni: l'uomo ha maltrattato e picchiato per mesi la moglie, una donna palermitana di 36 anni, e alla base delle liti tra i due c'era l'educazione "troppo occidentale" impartita ai figli, dell'età di 2 e 3 anni. Le violenze andavano avanti da tempo e anche i vicini hanno confermato i frequenti litigi della coppia: spesso la donna veniva aggredita davanti ai figli, motivo del contendere, e già nel 2014 l'uomo era già stato denunciato per maltrattamenti in famiglia.

Martedì, dopo essere stata colpita al volto, la moglie ha chiamato la polizia e per lui sono scattate le manette. Nello scorso mese di maggio la palermitana era arrivata da sola in ospedale, sostenendo di essere scivolata sulle scale, e le furono dati 15 giorni di prognosi: al momento dell'arresto del marito ha confidato agli agenti che anche in quell'occasione era stata picchiata dal marito.