022Proteste da Palermo a Trapani contro gli aumenti della Tares, soprattutto nel capoluogo siciliano trasformatosi in pochi giorni in una enorme discarica. Stamane fischi e insulti sono partiti contro il sindaco trapanese Vito Damiano in occasione dell’inaugurazione del nuovo mercato ittico. Damiano e’ stato contestato da un gruppo di cittadini per l’aumento della tassa sui rifiuti: “Un Natale da ricordare, grazie sindaco e consiglieri” si legge in un messaggio. Per lunedi’ e’ previsto un sit-int contro la Tares alle 17 davanti al Palazzo comunale per restituire le cartelle. A Palermo, dove entro lunedi’ dovra’ pagarsi il saldo Tares, con aumenti medi del 75%, sebbene da giorni la raccolta sia in tilt e si moltiplichino i roghi di immondizia, il movimento Difesa dei cittadini ha annunciato un esposto in procura mentre un altro gruppo ha inscenato un flash mob sacchetti alla mano consegnati all’amministrazione.

Ilaria Calabrò