lastHourMap1-264x300Sono numerose le scosse sismiche che da ieri pomeriggio stanno interessando la Sicilia orientale (più di 10), probabilmente collegate all’attività dell’Etna, dove ci sono stati piccoli movimenti tellurici per tutta la notte dopo la scossa di magnitudo 3.3 di ieri sera. Alle 04:57, però, nel cuore della notte, una scossa più forte, dimagnitudo 4.1 a 10km di profondità, ha interessato la Sicilia sud/orientale, con epicentro sul litorale tra Ispica, Pozzallo, Pachino, Rosolini e Portopalo di Capo Passero. La scossa è stata avvertita in tutta la Sicilia sud/orientale, da SIracusa a Catania, da Ragusa a Modica, da Comiso ad Augusta, da Floridia a Lentini, da Palazzolo Acreide a Scicli. Fortunatamente non sono segnalati danni, ma la gente s’è impaurita e in alcuni casi è scappata di casa scendendo in strada.