Inimitabile creatività siciliana

  • Emilio Costanzo crea opere d’arte con i vecchi Gratta e Vinci.
  • Classe 1948, bagherese, da pensionato ha iniziato per gioco la sua attività.
  • Le sue creazioni hanno fatto il giro del mondo.

Quante forme può assumere l’arte? Praticamente infinite. Se, poi, quelle forme nascono dalla creatività siciliana, allora il gioco è fatto. Facciamo tappa a Bagheria, in provincia di Palermo, per tornare a parlarvi di una nostra vecchia conoscenza. Già anni e anni fa, avevamo dedicato spazio ad Emilio Costanzo e ai suoi speciali origami: ve ne ricordate?

Se non ve ne ricordate o volete di nuovo sentire la sua storia, allora mettetevi comodi: c’è tanto da raccontare. Costanzo, classe 1948 e felicemente in pensione, ha iniziato ormai tanti anni or sono a dedicarsi a un passatempo molto particolare. Modellando i Gratta e Vinci perdenti, si è avvicinato al mondo degli origami, cioè una tecnica che consente di piegare la carta, dandole forme suggestive e spettacolari.

Emilio Costanzo e l’arte degli origami

Così ha dato vita a tantissimi oggetti, come fiori, cesti, cornici, uno scooter, frutta e perfino cannoli siciliani! A queste creazioni se ne sono aggiunte alcune che riproducono celebri opere d’arte di fama mondiale, come la Gioconda di Leonardo da Vinci. Su YouTube è possibile trovare moltissimi filmati, apprezzati dagli utenti in tutto il Pianeta.

Ma cosa rende così speciale l’arte di Emilio Costanzo? Oltre alla bellezza e alla dimostrazione di grande abilità, bisogna anche sottolineare che si tratta di un modo creativo e originale di riciclare. Le tematiche del riutilizzo sono sempre più attuali.

A Bagheria l’arte di piegare la carta

Sapete che, ad esempio, con appena tre lattine si può realizzare un paio di occhiali da sole? O che tre scatolette di alluminio da 50 grammi possono diventare un vassoio? Quasi il 90% dei quotidiani italiani è stampato su carta riciclata. I rifiuti rappresentano un’importante opportunità di crescita sostenibile, in termini di riduzione dell’impatto ambientale. Oggi si ricicla praticamente di tutto, quindi che i rifiuti diventino opere d’arte, non è affatto strano.

Emilio Costanzo riesce a piegare la carta in modi straordinari. Chi l’avrebbe mai detto che i vecchi Gratta e Vinci possono diventare cannoli, quadri famosi, fichi d’India e quant’altro? Soltanto un talento siciliano poteva dare vita a qualcosa del genere.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati