Sono scattati in tutta Europa, Italia inclusa, i ritiri di prodotti alimentari surgelati per un possibile rischio di contaminazione da Listeria monocytogenes, pericoloso batterio: è infatti in corso un focolaio che dal 2015 ha causato 47 casi e 9 decessi.

«Finché i prodotti contaminati sono ancora sul mercato e nei congelatori dei consumatori possono ancora emergere nuovi casi», mette in guardia l’Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa). Al momento però, precisa il ministro della Salute Giulia Grillo, «non risultano focolai di Listeria in Italia ed il ritiro dei prodotti è effettuato in via precauzionale».

In particolare sono stati ritirati nel nostro Paese alcuni lotti di minestrone a marchio Findus: è stata la stessa azienda a disporre il ritiro in via precauzionale, per «la potenziale contaminazione da Listeria di una partita di fagiolini, utilizzati in minima parte all’interno dei prodotti oggetto del richiamo», spiega l’azienda sul suo sito. I lotti interessati dal ritiro sono: Minestrone Tradizione da un KG (L7311, L7251, L7308, L7310, L7334); Minestrone Tradizione 400g (L7327, L7326, L7304 e L7303); Minestrone Leggeramente Sapori Orientali 600g (L7257, L7292, L7318, L8011) e Minestrone Leggeramente Bontà di semi 600g (L7306).

Il rischio, precisa Findus, «si riferisce esclusivamente ai lotti dei prodotti menzionati». Ma il ritiro ha riguardato anche due prodotti surgelati, verdure miste e mais, a marchio Freshona venduti nei punti vendita Lidl della sola Sicilia. Questi i lotti: Art. 79520 «Freshona» Mais surgelato, 450g Codice a barre 20417963; Art. 12105 «Freshona» Mix di verdure surgelate, 1000g – Assortimento Gemüsemix – Mix di verdure Codice a barre 20039035.