In sella a una moto rapinava donne sole in auto: era diventato una vera e propria piaga nel Catanese. Tra l'altro il pregiudicato 40enne Massimo Luigi D'Aquino, già sottoposto alla misura della sorveglianza speciale, guidava la sua motocicletta senza patente in quanto gli era stata revocata.

L'uomo è stato fermato dai carabinieri di Viagrande, che lo ritengono un rapinatore seriale. In soli due avrebbe compiuto più di 20 rapine, sempre con lo stesso modus operandi, tra Viagrande, Trecastagni, Aci Sant’Antonio, Pedara, Belpasso e Nicolosi, creando non poco allarme sociale tra la cittadinanza.

Dopo diversi servizi e dopo diverse rocambolesche fughe a folle velocità, i militari hanno identificato D’Aquino. Mercoledì l’uomo è stato fermato e successivamente il gip ha convalidato il fermo ed emesso nei suoi confronti un’ordinanza di custodia cautelare in carcere.