ESLN_hhz-300x78Dopo la violenta eruzione della serata di giovedì 28 novembre, l’Etna è di nuovo in fibrillazione: il tremore vulcanico è in forte aumento e nelle prossime ore potrebbe verificarsi un nuovo intenso parossismo. Già adesso, nonostante le nubi che ne limitano la visibilità, dal nuovo cratere di sud/est si stanno verificando le prime fontane di lava. Seguiamo la situazione in tempo reale: