Maria Carmela De Mulo, una donna sarda di 57 anni, si era rivolta a un medico di Perugia regolarmente iscritto all'albo e scoperto online per perdere peso attraverso l’agopuntura e la digiuno-terapia. La "dieta" prevedeva 21 giorni di digiuno, 3 litri di acqua al giorno e cicli di agopuntura. Come riporta la stampa locale, nella notte tra lunedì e martedì la donna ha iniziato a sentirsi male e il marito, che si trovava con lei all'interno di un residence alle porte di Perugia, ha subito allertato il 118. Vani la corsa disperata in ospedale e i tentativi di rianimare la 57enne

Ora sarà l'autopsia a far luce sulla vicenda. Il marito ha deciso si sporgere denuncia al posto fisso di polizia dell'ospedale di Perugia, spiegando le fasi della dieta dimagrante a cui si era sottoposta e chiedendo di accertare se ci siano correlazioni con il decesso improvviso e la dieta. In tre settimane la donna aveva perso 10 chili.  

Già gravata da una patologia invalidante come la sclerosi multipla, tuttavia riusciva ancora a deambulare autonomamente; gli accertamenti e le indagini faranno luce sulla vicenda. L'inchiesta, ancora alle battute iniziali, è scattata d'ufficio dopo la denuncia del marito. Il magistrato ora dovrà nominare un consulente tecnico d’ufficio per eseguire l’autopsia sul cadavere.