La pubblicazione del tanto discusso "Riina Family Life" è costata molto cara alla Edizioni Anordest di Villorba, in provincia di Treviso: "Quel libro mi ha rovinato", ha detto l'ormai ex amministratore Mario Tricarico al quotidiano "La Tribuna di Treviso". Il testo ha suscitato numerose polemiche: libro biografico, racconta la famiglia Riina attraverso gli occhi del figlio di Totò Riina, Giuseppe Salvatore, che lo ha scritto dopo aver scontato nove anni in carcere per associazione mafiosa. Presentato anche in tv, a Porta a Porta, è stato accolto con critiche molto negative.

Quelle polemiche si sarebbero trasformate in cattiva pubblicità e avrebbero causato, secondo Tricarico, il fallimento della sua casa editrice: se non del tutto, comunque «è stato un tassello importante, su quel libro avevamo investito tanto». «Quella polemica mi ha ucciso», racconta alla Tribuna di Treviso, «non abbiamo più venduto nulla. Ho percepito una forte ostilità da parte delle librerie, mi sono arrivate anche delle minacce, gli addetti ai lavori si sono lasciati influenzare dalla polemica. Sono rammaricato soprattutto dal fatto che nessuno abbia letto quel libro».