PALERMO – Ben 4 rapine in 45 minuti nella mattinata a Palermo. Prima una farmacia, poi 2 supermercati, infine una signora che aveva appena prelevato del denaro. Il primo assalto nella farmacia "Tulone" di via Aspromonte: un uomo con il volto coperto da un cappuccio ha minacciato la cassiera, si è fatto consegnare i soldi ed è fuggito a piedi. 

Qualche minuto più tardi nel mirino il negozio "Ferdico" nella vicinissima via Aquileia. In azione un uomo con il volto coperto da un passamontagna. Questa volta la rapina non è andata a segno: gli impiegati hanno reagito in maniera vibrante e il malvivente si è dato alla fuga. 

A sorpresa lo stesso rapinatore si è presentato circa mezz'ora dopo in un altro negozio "Ferdico", quello di via Michelangelo. Anche in questo caso, per lui nulla da fare. Stava per fare irruzione incappucciato; poi, forse spaventato da un paio di clienti, è scappato. Le descrizioni dei testimoni fanno pensare che le due tentate rapine abbiano un unico protagonista. 

Poco prima di mezzogiorno una signora aveva saggiato le piaghe far west di Palermo in via Eugenio L'Emiro. La polizia è a caccia di due malviventi che hanno bloccato e assalito la signora nell'androne di un palazzo. Il colpo però è andato in fumo per la reazione della donna. I due avrebbero sostituito la targa del motorino per non essere identificabili e far perdere le proprie tracce.