Sono i responsabili dell'incendio che sabato pomeriggio ha bruciato le colline dell'area di Fondo Fucile, a Messina, e sono tutti giovanissimi: una ragazzina di 14 anni e due coetanei, di 13 e 15 anni. I tre avevano ancora in tasca gli accendini quando sono stati sorpresi dai poliziotti e uno ha detto agli agenti: «Abbiamo fatto una stupidaggine». Nessuno, tuttavia, ha saputo dare una spiegazione sui motivi del gesto.

Alcune persone li avevano notati, mentre si muovevano sulla collina. I vigili del fuoco hanno domato le fiamme, evitando che raggiungessero le abitazioni ai piedi della collina, ma una vasta porzione di vegetazione è andata distrutta ugualmente. I responsabili sono stati deferiti alla competente autorità giudiziaria per i minorenni, per incendio boschivo, quindi sono stati riaffidati alle famiglie.