Settembre di grande interesse per i cittadini di Polizzi, mese in cui i fedeli si raccolgono e si preparano alla festa del patrono quindi per l'esattezza alla 698^ Fera di San Gandolfo che si annovera nei giorni 15-16-17. Preparativi che richiamano un impegno della parrocchia, Comune e i tanti fedeli, in un ambito di mantenere e rispettare le tradizioni che rimangono anche se, in periodi sociali ed economici  sempre più difficili.

Fede dunque che rimane viva e richiama in paese la terza domenica di Settembre anche  i non residenti, in una festa celebrata e vissuta nello stesso periodo dai polizzani residenti in America ma, sempre nel rispetto di fede , aspetto vitale e fondamentale per il paese. Dopo aver "alleggerito" nella sua pesantezza la "vara" lo scorso anno, quest'anno si è ulteriormente cambiato nel suo aspetto e nello stesso peso, dando ancor maggior respiro ai portatori devoti che puntualmente a spalla si danno il turno durante il percorso cittadino. Una nuova esteriorità che rimette a nudo la bellezza della figura argentea con semplice decorazione.

Tradizione articolata tra tre giorni tra fede religiosa e manifestazioni di giorno 14 con lo spettacolo di Nino Frassica e il concerto di Francesco Anselmo di giorno 15. Si aggiungono alla tre giorni anche spettacoli, tornei,commedie e una rievocazioni itineranti della vita del Santo.

 

Antonio David – Forestalinews