Ricordate il bimbo che su un volo Ryanair ha sputato in faccia gli altri passeggeri? Bene, si pensava che la sua famiglia se la sarebbe cavata con una multa, e invece no: la madre del bambino è stata interdetta da tutti i voli Ryanair. Dopo la tratta Barcellona-Liverpool, la polizia ha scortato la famiglia fuori dal velivolo, mentre gli altri passeggeri rimanevano seduti.

Gli agenti hanno precisato che la donna non è stata arrestata, perché la compagnia aerea non ha presentato nessuna denuncia. Tuttavia la donna non potrà più viaggiare in futuro su un volo Ryanair. Lo staff aeroportuale e i passeggeri hanno raccontato che il bambino ha cominciato a sputare addosso alla gente fin dalle operazioni di imbarco, per poi continuare a bordo del velivolo.

Secondo alcuni, la madre non si sarebbe impegnata più di tanto nel cercare di placare il piccolo. Alla richiesta esplicita degli steward, avrebbe anche reagito in maniera aggressiva. A quel punto lo staff si è visto costretto ad allertare la polizia, che è potuta intervenire una volta atterrato l'aereo. Un portavoce Ryanair ha dichiarato: "Non tolleriamo alcun comportamento lesivo ai danni dei nostri passeggeri o del nostro staff, per questo motivo la donna non potrà più salire su uno dei nostri voli".