Aveva creato diversi profili social, presentandosi come un giovanissimo, per adescare ragazzini. Sono scattate le manette per un palermitano disoccupato di 48 anni, arrestato al termine di una indagine condotta dagli agenti di polizia postale e dalla sezione di Polizia Giudiziaria della Procura di Termini Imerese. 

L'uomo deteneva un ingente quantitativo di file pedopornografici su computer, notebook, hard disk esterni e pen drive.

Le operazioni delle forze dell'ordine hanno permesso di trovare i documenti a contenuto pedopornografico. Online, il 48enne fingeva di avere 15 anni per approcciare i giovani internauti. Per lui è scattata la richiesta di custodia cautelare in carcere.