ARAGONA – Sono tre gli iscritti nel registro degli indagati accusati di cooperazione in omicidio colposo plurimo ai danni dei due fratellini Carmelo e Laura Mulone morti a seguito dell'esplosione dei Vulcanelli delle Maccalube, lo scorso 27 settembre. 

Si tratta del direttore della Riserva, Domenico Fontana, nonché presidente regionale di Legambiente e neo assessore del Comune di Agrigento. Daniele Gucciardo e Francesco Gendusa, due dipendenti della riserva.

I tre sono responsabili della morte dei Fratelli Mulone.

Un episodio che fa ancora rabbia, se si pensa ai due piccoli che hanno trovato la morte, in una tranquilla mattinata di svago con il loro papà. Nessuno ancora oggi si spiega come mai, quel giorno, si è registrata quell'incredibile esplosione che ha travolto i fratelli Mulone. Quella delle Maccalube, è una riserva da sempre monitorata per via del “potenziale” dei vulcani sempre attivi e che in passato avevano fatto registrare esplosioni simili a quella che infine hanno ucciso Carmelo e Laura.