In Sicilia i prezzi di frutta e verdura sono alle stelle a causa del maltempo. Notizie spiacevoli che condividiamo con l'Europa. Nel Regno Unito, zucchine, broccoli, spinaci, cavoli e lattughe costano uno sproposito: per un solo ceppo di lattuga, scrive la stampa inglese, al mercato nero (esatto, mercato nero) chiedono anche 6 sterline, circa 7 euro. 

Oltremanica le cause del caro-prezzi sono diverse rispetto a quelle nostrane. Oltre alla domanda post-festività natalizie, sono crollate le importazioni dalla Spagna, che soddisfa l'80% del fabbisogno di verdure britannico. I forti temporali che questo inverno hanno investito le maggiori aree produttive iberiche, come la regione di Murcia, hanno costretto gli agricoltori locali a dichiarare "forza maggiore". I consumatori britannici, riporta l'Agi, sono stati costretti ad approvvigionarsi in Egitto o addirittura negli Stati Uniti. I prezzi, dunque, hanno fatto il botto: quelli della lattuga sono saliti del 306%, quelli dei carciofi del 105% e quelli dei cavolfiori del 90%.

La situazione ha costretto la grande distribuzione a imporre razionamenti. Da Tesco, la maggiore catena di supermercati britannici, non è possibile acquistare più di tre lattughe ciascuno. Nei punti vendita della catena concorrente Morrisons il limite scende addirittura a due cespi e per i broccoli il tetto massimo è di tre teste.