Una 30enne è svenuta dopo aver fumato una sigaretta che le è stata offerta e che si crede sia stata "corretta" con la Spice, la droga sintetica che ricorda la cannabis ma i cui effetti sono molto più gravi. Ciara Tynan ha improvvisamente perso i sensi in una strada del centro di Dublino, in Irlanda, mentre la figlia piccola piangeva nella sua carrozzina accanto a lei. "È stata sicuramente la peggiore esperienza che abbia mai fatto", commenta la giovane. I fatti sono avvenuti giovedì, dopo che Ciara è andata a prendere la figlia di 18 mesi all’asilo: la donna stava arrotolando la propria sigaretta alla fermata dell’autobus, quando uno sconosciuto lei si è avvicinato e le offerta la propria. Si è sentita subito male.

"Ero al telefono con il mio compagno e ho detto che il mio autobus sarebbe arrivato in tre minuti. Ho tirato fuori il mio tabacco e ho iniziato a prepararmi una sigaretta, ma un ragazzo deve avermi ascoltato e me ne ha offerto una già pronta forse pensando che fossi di fretta. Non avrei mai preso una sigaretta accesa da nessuno, ma mi stava risparmiando fastidi. La cosa successiva che ho vista è stato l’autobus che arrivava, ma qualche istante dopo ho sentito le gambe cedere. Ero aggrappata alla carrozzina con mia figlia che piangeva. Devo aver perso i sensi, perché quando mi sono svegliata tutto quello che potevo vedere erano gli edifici che roteavano ovunque e potevo sentire piangere la mia bambina, non sapevo dove fossi", ricorda la donna.

Per fortuna una donna è rimasta con Ciara fino all'arriva dell’ambulanza. "Sono stata in ospedale fino a tarda notte, spero solo che non succeda a nessun altro. Credo che la sigaretta sia stata preparata con la Spice, perché ho cercato su Google e i sintomi erano esattamente gli stessi di quello che sentivo", conclude la 30enne, che per fortuna adesso sta bene. La Spice, conosciuta come "droga degli zombi", è 900 volte più potente della cannabis e può causare allucinazioni, psicosi, debolezza muscolare e paranoia.