• Il Parco Astronomico Gal Hassin ottiene il riconoscimento di Starlight Stellar Park.
  • In tutta Italia, solo due luoghi possono vantarsi di questo titolo.
  • La certificazione della Starlight Foundation.

Arriva in Sicilia un nuovo, prestigioso riconoscimento. L’area del Parco Astronomico GAL Hassin e della Chiesa SS. Annunziata di Isnello hanno ottenuto il certificato di Starlight Stellar Park. Entrano, dunque, a far parte della rete internazionale di luoghi eccezionali per qualità e osservazione del cielo notturno.

Il riconoscimento della Starlight Foundation viene attribuito dopo la rigida valutazione di esperti internazionali. Certifica la qualità eccellente di un sito, in termini di basso inquinamento luminoso, ricchezza naturalistica e presenza di risorse e infrastrutture per il turismo, la divulgazione scientifica e l’osservazione del cielo notturno.

Starlight Stellar Park, Sicilia seconda in Italia

Il titolo è riconosciuto dall’Unione Astronomica Internazionale (IAU), dall’Unesco e dall’organizzazione mondiale del turismo UNWTO. Nell’elenco ci sono scenari che incorporano l’osservazione del cielo come parte del patrimonio naturale, paesaggistico, culturale o scientifico. Location che incoraggiano lo “Star Tourism” (cioè l’astro-turismo).

L’astro-turismo è una forma di turismo sostenibile e responsabile che combina l’osservazione del cielo notturno, la divulgazione e le attività di svago legate all’astronomia. Una risorsa per promuovere territori con meno possibilità. Attraverso l’astro-turismo, questi luoghi hanno un’ottima opportunità per aumentare i visitatori di qualità.

Oltre al Parco Astronomico Gal Hassin di Isnello, vantano il titolo di Starlight Stellar Park sono concentrati principalmente in Spagna e in America Latina. In Italia il primo e unico riconoscimento di “Stellar Park” è stato ottenuto a settembre 2020 dalla frazione montana di Lignus (in Val d’Aosta). Un riconoscimento arrivato in collaborazione con l’osservatorio di S. Barthelemy. Isnello e il GAL Hassin risultano quindi secondi in Italia, confermando la propria eccezionalità nell’intera area del Mediterraneo.

Astro turismo in Sicilia: cosa vedere a Isnello

Di grande valore culturale e scientifico è stata inoltre riconosciuta la chiesa della SS. Annunziata di Isnello. Anch’essa fa parte dell’area certificata come “Starlight Stellar Park“, grazie alla strumentazione scientifica che ospita nel suo edificio del XVII secolo.

Vi si trovano un pregevole orologio solare da 2.6 metri. Lo ha realizzato sulla sua facciata lo gnomonista Giovanni Paltrinieri. Paltrinieri ha realizzato anche gli orologi e i calendari solari ospitati nell’area esterna del GAL Hassin, e un Pendolo di Foucault all’interno del suo campanile, installato dal Prof. Romano Serra dell’Università di Bologna.

La certificazione “Starlight Stellar Park” rappresenta un ulteriore, prestigioso riconoscimento della qualità del cielo e del grandissimo valore naturalistico, culturale, scientifico e turistico che caratterizza Isnello e il Territorio del Parco delle Madonie. Foto social: Marek LenikLicenza.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati