Drammatico episodio a Lucca Sicula, nell'entroterra agrigentino, dove un elettricista in pensione è morto d'infarto davanti agli operai del gestore idrico privato che erano appena arrivati davanti la sua abitazione per effettuare il distacco del contatore dell'acqua. I familiari dell'uomo, il cui nome era Salvatore Tafuro, hanno presentato un esposto alla Procura di Sciacca ed il sindaco di Lucca Sicula, Giuseppe Puccio, ha informato dell'episodio il prefetto Nicola Diomede, che lo ha a sua volta convocato stamattina ad Agrigento per avere informazioni su quanto accaduto.

Secondo quanto ricostruito, Tafuro si sarebbe sentito male nel corso della visita di alcuni operai della società Girgenti Acque, che gestisce gli impianti in provincia di Agrigento. L'uomo era un utente moroso e non era quindi in regola con il pagamento di qualche bollette. Aveva già chiesto ed ottenuto la rateizzazione delle somme dovute, ma pare non fosse riuscito a pagare le ultime fatture e, come riportato da Repubblica, temeva le conseguenze del distacco del contatore.

All'arrivo degli operai sarebbe sorto un diverbio, il pensionato si è sentito male ed è morto per arresto cardiocircolatorio.