A Bologna, dove si trovava per sottoporsi a degli esami clinici, un uomo pugliese si è visto sottrarre 500 euro dal portafogli e altri 500 dal conto in banca, e in un primo momento non riusciva capire perché. Solo nella sua città natale ha sporto denuncia ai carabinieri: ha raccontato di aver incontrato un uomo e una donna che gli hanno chiesto delle informazioni fingendosi turisti.

A quel punto il 66enne registra una sorta di vuoto: non ricorda nulla se non di essersi come risvegliato, poco più tardi, un po' intontito e seduto vicino a una chiesa, mentre la coppia era sparita. Nella denuncia ha riferito di ricordarsi la parola 'confermo', anche se non ha saputo dire chi l'ha pronunciata. Allora si è accorto che dal portafogli mancavano i contanti. Poi ha raggiunto la stazione e si è diretto verso l'aeroporto, dove doveva imbarcarsi per Brindisi, ma prima, continuando a non sentirsi bene, si è fatto controllare la pressione in una farmacia dello scalo.

Una volta atterrato in Puglia, si è accorto che qualcuno aveva prelevato 500 euro col suo bancomat da uno sportello vicino alla chiesa dove si era svegliato intontito. La denuncia, in cui la donna della coppia è descritta come "bionda e avvenente", è stata inviata a Bologna per le indagini.