In Sudafrica un uomo di 38 anni è finito nei guai per messo online il video di una sua collega mentre allatta il figlio. Addirittura è stato arrestato dopo aver ripreso segretamente in un live su Facebook la sua collega universitaria alle prese con uno dei gesti più intimi. mentre allatta il figlio al seno. La donna ha detto di essersi sentita "sessualizzata in modo davvero codardo", come riporta anche il "Daily Mail", e ha deciso di sporgere denuncia.

Il 38enne è stato immediatamente sospeso dall'università ed è stato accusato di "crimen injuria", che nel paese africano rappresenta il danneggiamento intenzionale della dignità di una persona. La donna ha poi proseguito nelle sue accuse: "Sono incredibilmente arrabbiata: l'atto di dare mangiare al mio bambino viene ripreso in questo modo, è assurdo. Sono stata vittima di un gesto sessista e codardo".

Per di più ha ammesso di essere delusa di vivere in una società in cui l'essere donna e madre non è affatto rispettato e spera che il suo collega venga punito con il massimo della pena.