Dura ondata di maltempo in Sicilia. Pioggia, vento e freddo si sono abbattuti dalla prime ore di oggi in tutta l'isola. Difficili, soprattutto, i collegamenti con le isole minori: a causa del peggioramento delle condizioni meteo la motonave Sibilla Palermo-Ustica delle 8,30 non è nemmeno partita, come ha fatto sapere Siremar. Disagi anche alle isole Eolie, dove ieri pomeriggio la nave veloce isola di Vulcano non ha potuto effettuare la corsa delle 17,15 sulla tratta Milazzo-Eolie.

A Mazara del Vallo, in seguito alla pioggia della notte si sono verificati diversi allagamenti di scantinati di abitazioni e di strade. Dalla zona di Tonnarella che, a partire dalle 5 circa, sono giunte numerose telefonate ai vigili del fuoco impegnati anche con l'ausilio delle idrovore.

La protezione civile regionale ieri aveva diffuso un’allerta meteo gialla. Nel bollettino si segnalava che "dalle prime ore di oggi, martedì 6 febbraio, e per le successive 12-18 ore si prevedono precipitazioni a carattere di rovescio o temporale sulla Sicilia, specie sui settori centro-occidentali. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento".

Maltempo anche sul resto dell'Italia, con nevicate a bassa quota sul nord-ovest e temporali al centro-sud. Dalla tarda serata di ieri la Protezione civile segnala nevicate al di sopra dei 200-400 metri su Liguria, Piemonte e settori centro-occidentali dell’Emilia. Oltre che su gran parte della Sicilia, diramata l'allerta gialla per rischio idrogeologico anche sul versante meridionale dell’Emilia Romagna, sui settori orientale e meridionale della Toscana, sui bacini dell’Alto Sangro, dell’Aterno e della Marsica in Abruzzo, sul sud del Lazio, sul Molise e infine sul versante Jonico della Calabria.