Da venerdì 7 a domenica 9 settembre, decine di esperti informatici gareggeranno nella borgata cara a padre Ennio Pintacuda per ideare soluzioni tecnologiche per agricoltura e turismo. La sfda: un’H-Farm che lavori col Sud Africa

 

Soffia un vento giovane che porta innovazione e tecnologia tra i monti Sicani che, da venerdì 7 a domenica 9 settembre si preparano ad ospitare, nella borgata storica di Filaga, a Prizzi, in provincia di Palermo, l'hackathon di Terra 4.0. Organizzato dall’incubatore di start up Sicicon Valley, prenderà il via alle ore 16, nella piazza intitolata a padre Ennio Pintacuda. Presenti gli organizzatori, presidente e segretario di Terra 4.0 e Sicicon Valley, Domenico Ferruggia e Manfredi Mercadante, l’assessore regionale alla formazione Roberto Lagalla, quello al Territorio e ambiente, Toto Cordaro, il sindaco di Prizzi, Luigi Vallone, il commissario straordinario del Parco dei Monti Sicani Luca Gazzara. Modera il giornalista Sky Giovanni Di Marco. L’incontro è aperto al pubblico.

Cosa è l’hackaton e a cosa mira quello di Filaga

L’hackathon è un evento che si svolge sotto forma di una gara, e che riunisce esperti di informatica. Per questo appuntamento, che ha ricevuto il patrocinio della Regione e dell’Assemblea regionale siciliana, del Comune di Prizzi, dell’incubatore di start up Digital Magics Palermo e dei Giovani di Confagricoltura Anga, decine di programmatori, designer, maker, ingegneri, studenti e innovatori lavoreranno in gruppo per dare risposta alle sfide lanciate dall'associazione Terra 4.0 su Agricoltura, Territorio, Turismo e Sport, i punti cardine dell'evento.

La sfida è realizzare una piattaforma per creare nuovi sistemi tecnologici nel campo dell'agricoltura e del turismo, un’H-Farm, che aiuti i giovani a lanciare iniziative innovative, supportando la trasformazione digitale delle aziende. L’idea è che da Filaga si possa creare un modello di business da replicare a Cape Town in Sud Africa dove opera uno degli organizzatori, Manfredi Mercadante.

Il programma di Terra 4.0 a Filaga

Il programma si apre con l’incontro dal titolo “Le nuove frontiere dei Monti Sicani”, una sfilata di abiti tipici Arbëreshe a cura della pro loco di Palazzo Adriano; un secondo incontro dal titolo “L’eco dei Monti Sicani: inclusione giovanile”. Dalle 22.30 musica live dell’artista italo ghanese Daniel Shadowboy Myzic. Sabato 8 settembre, dalle ore 9,00 trekking tra i Monti Sicani. Alle 16,00 inizierà l’incontro “Turismo esperienziale e sostenibile”, alle ore 20,00 “Arte in cucina”, con lo show cooking di Giuseppe Sparacello di Castronovo di Sicilia e del pastry chef del territorio Vincenzo Giambrone, in arte Chef Vincent di San Giovanni Gemini. Alle ore 22,30 Silent party con la musica che scorrerà dentro le cuffie degli invitati organizzata dalla Maison Vincent.

L’ultima giornata della Filaga experience 2018, promossa da Terra 4.0 e Sicicon Valley, a Filaga, sarà domenica 9 settembre e si aprirà con una cerimonia in ricordo di padre Ennio Pintacuda, affidato al sacerdote Vito Pizzitola. Il tema del dibattito che seguirà è la “Cooperazione come fonte di sviluppo”. Le conclusioni sono affidate all’assessore regionale all’Agricoltura e sviluppo, Edy Bandiera che presenzierà anche alla premiazione dell’hackaton.

Parola chiave: Terra 4.0
Tag: Filaga, padre Ennio Pintacuda, Monti Sicani, Parco dei Monti Sicani, Terra 4.0, Sicicon Valley, Manfredi Mercadante, Domenico Ferruggia, Comune di Prizzi, Luigi Vallone
Snippet: Hackathon Terra 4.0 Filaga da venerdì 7 a domenica 9 settembre, decine di esperti informatici gareggeranno nella borgata cara a padre Ennio Pintacuda
Link cartella stampahttps://drive.google.com/open?id=1KC1QSiasnRhVuzbb3p-viAeefFnOYezJ


Gli organizzatori Manfredi Mercadante e Domenico Ferruggia

Padre Ennio Pintacuda sarà ricordato domenica

Filaga

Tra i Monti Sicani la sfida tecnologica incontra la natura