Mario Guidotti, 51 anni, ex bomber della squadra di calcio del Marsala, è stato ucciso dal fratello Nicola Guidotti, 59 anni, dopo una lite. Dietro il delitto, ci sarebbero stati dei dissapori in merito alla gestione del loro ristorante, "Il Mezzo Marinaio", che si trova a Viareggio: entrambi molto conosciuti in città, si sono imbarcati anni fa in questa avventura e Nicola veniva da un'esperienza simile, ma con il tempo i rapporti si sarebbero incrinati, fino all'epilogo peggiore.

Secondo quanto ricostruito fagli agenti, tra i due ci sarebbe stato un diverbio tenefonico, al termine del quale Nicola è andato al ristorante per discutere ancora. Qui avrebbe detto ai dipendenti "Ora camminate da soli". Quando il fratello Mario è salito sulla sua Vespa per andare via, gli avrebbe sparato. L'omicidio è avvenuto in una zona molto frequentata: i testimoni hanno raccontato di aver udito 4 colpi, uno dei quali potrebbe aver raggiunto la vittima alla testa anche se indossava il casco.

Ad avvertire la polizia, un agente che non era in servizio, poiché ha riconosciuto il rumore degli spari. Quando gli agenti lo hanno bloccato, Nicola ha confessato subito: "Ho sparato a mio fratello".