Sembra un comportamento innocuo, tutt'al più poco comprensibile, e invece può nascondere un serio problema dei nostri cani e dei nostri gatti. Ha un nome specifico,"head pressing", e si caratterizza per l'atto compulsivo di premere il capo contro un muro o un oggetto senza motivazioni apparenti.

Non è la prima volta che se ne parla, ma a fare nuovamente luce su questo comportamento è stata l'associazione animalista olandere "Steunpunt voor Dieren": se cani e gatti appoggiano la testa al muro, o contro una parete, senza graffiare né giocare, meglio portarli dal veterinario.

Si tratterebbe, infatti, di un sintomo di danni al sistema nervoso, che possono derivare da varie cause, tra cui anche un avvelenamento tossico. Non vi è alcuna prova che la malattia colpisca una determinata razza, né che alcune fasce d'età siano maggiormente a rischio.

Altri sintomi possono essere il volteggiare, le variazioni del comportamento appreso in precedenza, le convulsioni, i riflessi ridotti e i problemi alla vista. I motivi che spingono l'animale a premere la testa contro il muro possono essere diversi e variano in base alla causa della malattia.

Qualora notaste dei comportamenti strani o diversi dal solito, portate il vostro amico a 4 zampe dal veterinario, in modo da accertarne le condizioni di salute