RAGUSA – Lutto nel mondo accademico. Si è spento la scorsa notte il professor Angelo Scivoletto, fondatore di Sociologia a Parma. Lo ha annunciato in una nota l'ateneo della città ducale. Scivoletto era nato a Modica, nel 1925: filosofo e fine letterato, nel 1966 ha ottenuto un incarico di Sociologia Generale alla Facoltà di Magistero a Parma. Nel 1970 ha fondato l'istituto di Sociologia – che successivamente si è trasformato nel Dipartimento di Studi Politici e Sociali – di cui è stato direttore fino al 1999, svolgendo anche la funzione di Preside nella facoltà di Magistero, dal 1978 al 1986. 

Ecco cosa riporta una nota dell'Ateneo:

Studioso di Emile Durkheim, il suo libro «Il metodo sociologico di Emile Durkheim», F. Angeli, Milano, 1970, è rimasto un riferimento nella cultura sociologica. È stato autore di numerose monografie e di una intensa attività editoriale realizzata soprattutto attraverso le collane promosse dall'Università di Parma con la Franco Angeli di Milano. Fra le numerose ricerche empiriche, la città di Parma gli deve un'ampia indagine, condotta con Sergio Zani sulla povertà: Malessere nella città ricca. Aspetti della povertà – antica e nuova – antica e nuova – in area parmense, F. Angeli, Milano, 1989. Intensa la sua attività di insegnamento e divulgazione scientifica in materia sociologica, politica, religiosa e letteraria, di continuo sollecitata in molte città del paese.

L'Ateneo tutto si stringe intorno a questa figura pionieristica, alla quale si deve l'inaugurazione e la crescita di campi di ricerca e di formazione altamente innovativi, quali quelli rappresentati dalle discipline sociologiche, tuttora in sviluppo e densamente intrecciati al tessuto sociale e civile del territorio.