Arriva la perturbazione spazzaneve!

Giungono buone notizie dai modelli numerici per la previsione meteorologica, specie per gli abitanti dei comuni montani del nord Sicilia. Interi centri abitati letteralmente sommersi dalla neve, con accumuli che localmente superano addirittura il metro d'altezza da quota 1000 m slm. Con tutti i disagi del caso. Oltre alle problematiche legate alla viabilità e le scuole chiuse, infatti, le temperature sottozero, le abbondanti nevicate e il ghiaccio, in queste ore stanno provocando ulteriori danni a serbatoi e condutture idriche, lasciando molti cittadini senza acqua. Ma l'emergenza, come anticipato, volge al termine.

 

In serata, in effetti, una perturbazione nord-africana collegata ad un centro di bassa pressione in traslazione dalla Sardegna verso la Tunisia, richiamerà infatti venti di Scirocco un po' più miti. Oltre ad intense piogge fra Trapanese, aree meridionali e versante ionico, il sistema nuvoloso nord-africano apporterà dunque il tanto atteso rialzo termico.

 

Sebbene nel frangente iniziale, a causa di un “cuscinetto freddo” stagnante lungo i fondovalle dell'entroterra, ci sarà spazio ancora per qualche nevicata (con fiocchi di enormi dimensioni), specie tra Sicani ed Ennese, nel corso della notte la quota neve subirà anch'essa un progressivo rialzo, facendo trasformare la neve in pioggia, dapprima in collina e poi anche in montagna.

 

Secondo le nostre ultime elaborazioni infatti l'altezza dello zero termico (ovvero l'altitudine a partire dalla quale la temperatura diviene negativa), attualmente stimata intorno ai 1100 m slm, si porterà intorno ai 1500 m slm in serata (intorno alle 21 odierne). Ciò significa che solo oltre i 1000 m ci sarà occasione per delle nevicate, ma stavolta saranno molto più "liquide" e dunque cominceranno a favorire lo scioglimento della neve preesistente. Per un rialzo più deciso delle temperature bisognerà invece attendere la serata di giovedì e l'intera giornata di venerdì, quando lo zero termico si porterà intorno ai 2000 m di quota, favorendo la fusione della neve su tutti i comuni della Sicilia, Floresta compresa.

 

Le buone notizie, tuttavia, si fermano qui. Una nuova irruzione d'aria fredda è in agguato. Secondo le nostre prime proiezioni a medio-lungo termine potrebbe giungere già sul finire della settimana. Ma per tutti i ragguagli in merito vi rimandiamo al sito www.meteovins.com.

Aggiornamenti, segnalazioni e foto in temporale potete trovarli sulla mia pagina facebook https://www.facebook.com/meteovins/

 

Vincenzo Insinga

 Foto di Salvatore ciraldo – Capizzi (ME)