TRABIA (PALERMO) – Ben 70 posti di lavoro: questa sarà la capacità occupazionale per il nuovo corso del resort Torre Artale di proprietà della famiglia Alfano. Il rilancio, dopo 16 anni di amministrazione giudiziaria, avverrà attraverso un mirato piano di marketing internazionale da parte della società TMC Trade di Milano, che già gestisce il villaggio turistico di Calampiso.

Il settore commerciale della struttura che sorge su circa 30 ettari di terreno è affidata alla Brh Best resort & hotel srl di Palermo. I programmi secondo i vertici delle due società sono ambiziosi. Russia, Cina, Polonia, Repubblica Ceca, Germania, Francia e perfino l'Argentina saranno i paesi dove già sono stati presi contatti con i tour operator. Si tratta di un iter fondamentale per le offerte turistiche, che potrebbero dare una svolta non solo alla struttura ma anche al territorio circostante.