Una bambina di appena 6 anni è rimasta ferita in modo grave mentre si trovava su un gioco del parco divertimenti "Gardaland", a Castelnuovo del Garda (Verona). La piccola si trovava con la mamma sulle tazze rotanti quando, per cause ancora da accertare, è stata sbalzata dalla forza centrifuga all'esterno e ha battuto la testa. L'incidente è avvenuto nel tardo pomeriggio di ieri ma se ne è avuta notizia oggi. La bimba è stata portata all'ospedale di Bussolengo e poi trasferita al Borgo Trento di Verona, dove si trova in prognosi riservata.

La giornata della famiglia della piccola era quasi finita. Avevano deciso di salire sulla giostra 'Kaffeetassen', riproduzione di tazze in porcellana che ruotano attorno a una maxi-teiera, poco prima dell'orario di chiusura del parco. Chi era sulla giostra ha solo sentito la donna urlare che la figlia era caduta, e negli istanti successivi gli addetti hanno fermato la giostra. Le 'tazze' – un'attrazione della nuova area 'Kung fu Panda', inaugurata nel maggio scorso – possono ospitare fino a 4 persone. Il regolamento prevede che i bambini inferiori agli 8 anni siano accompagnati da un genitore.

Stando alle prime informazioni, non sarebbero emersi malfunzionamenti della struttura, o mancanze sotto il profilo della sicurezza. Gli accertamenti sulla giostra in cui è avvenuto l'incidente proseguiranno, ma al momento non sono stati ravvisati gli estremi per porre sotto sequestro l'attrazione.