È intervenuto per difendere due donne che avevano avuto una discussione con due moldavi, ma è stato a sua volta a ggredito dai due stranieri, che lo hanno colpito con un gancio e ferito gravemente all'occhio. L'episodio è accaduto ieri, a Roma.

Motivo della discussione, un furgone lasciato in doppia fila dai due moldavi. Una giovane è andata a riprendere l'auto, ma l'ha trovata bloccata: in compagnia della nonna, ha atteso parecchi minuti, manifestando il proprio disappunto quando i due uomini, con un frigorifero tra le mani, si stavano avvicinando al furgone.

I due hanno aggredito verbalmente la ragazza e l'anziana e un terzo uomo, presente sul posto, ha cercato di difenderle. I due stranieri hanno quindi iniziato a minacciarlo e, mentre uno lo tratteneva, l'altro lo ha colpito al volto con un gancio traino preso dal furgone.

All'arrivo della polizia i due, che stavano ancora aggredendo il malcapitato, sono stati bloccati. Si tratta di A.C. e D.C., fratelli di 33 e 29 anni: i due sono stati arrestati per lesioni gravi.

Il ferito ha riportato una prognosi di 25 giorni per il "recupero oculare". Più grave, invece, è risultata la funzionalità dell'occhio, a causa della completa rottura del canale di lacrimazione.