ISPICA – Sarebbe stata una dose fatale a uccidere il 31enne trovato dai carabinieri nell'abitazione di un amico ad Ispica. L'amico aveva segnalato, con una telefonata al 112, che il 31enne era a letto e non dava alcun segno di vita. Insieme ai militari, è intervenuto il personale medico del 118. Il medico legale, dopo una prima ispezione cadaverica che non ha rilevato alcun segno di violenza sul corpo, ha ricondotto le cause del decesso ad una possibile intossicazione da sostanze stupefacenti.

Nel corso della perquisizione domiciliare, i militari dell'arma hanno anche trovato (e sequestrato) una bottiglietta di plastica con una cannuccia inserita e segni di bruciatura, probabilmente utilizzata dal ragazzo poco prima per assumere sostanze stupefacenti. Il corpo del 31enne è stato trasportato all'obitorio dell'ospedale Maggiore di Modica, per essere sottoposto all'esame autoptico che stabilirà con certezza le cause del decesso e chiarirà se si sia trattato di overdose.