Tra le tante diete che sono andate per la maggiore negli ultimi tempi, in vista della fatidica prova costume (ormai superata da tutti a pieni voti!), c'è anche la cosiddetta dieta della forchetta. A inventarla è stato l'imprenditore francese Ivan Gavriloff, insieme all'esperta di marketing Sophie Troff, e sarebbe perfetta per dare maggiore regolarità alla propria alimentazione. 

Chi segue la dieta della forchetta può mangiare solo alimenti che possono essere consumati con la forchetta, senza l'uso di altre posate. Questa regola, comunque, vale solo per la cena, quando il pasto deve essere super leggero. A colazione, invece, ci si potrebbe concedere qualsiasi peccato di gola, visto che il metabolismo è più attivo nelle ore del mattino e permette di trasformare le calorie in energia. Via libera, dunque, a latte, burro, yogurt, formaggio, uova, prosciutto, accompagnati da frutta e cereali integrali, quando ci si alza dal letto. 

A pranzo, invece, bisogna orientarsi su zuppe, minestre di cereali e verdure, carne e qualche volta anche un dessert come sorbetto, gelato alla frutta o budino. La dieta della forchetta permette di consumare anche pizza, pasta, panini e patatine fritte, a patto che non si esageri. Si può fare anche uno spuntino entro le 17 a base di frutta o con un quadratino di cioccolato fondente, mentre a cena è necessario scegliere qualcosa di light. 

Il principio è che, usando solo la forchetta, si può mangiare con calma, gustando ogni boccone e raggiungendo prima il senso di sazietà. Chiunque l'abbia provata, ha affermato che funziona. Ad ogni modo, prima di sperimentare qualsiasi dieta, è fondamentale richiedere il parere del proprio medico.