Un presunto contatto tra Maxi Lopez e la mafia catanese, che si "offrì" di picchiare Mauro Icardi. È quanto ha rivelato in Argentina il noto conduttore Carlos Monti. Secondo lui, alcuni loschi personaggi avrebbero avvicinato l'ex calciatore del Catania, oggi al Torino, proponendogli di malmenare l'attuale centravanti dell'Inter o addirittura di rompergli le gambe mettendo fine alla sua carriera. 

Tutto sarebbe avvenuto nei primi mesi del 2014, quando Maxi Lopez era tornato a indossare la maglia del Catania. L'attaccante avrebbe declinato la proposta, ma i malviventi gli avrebbero comunque lasciato un biglietto con il numero di telefono del loro boss. E nell'intervista vengono riportati anche alcuni virgolettati, come: "Vuoi che andiamo da lui?", "Vuoi dargli una lezione?".

La notizia non ha trovato riscontri ufficiali né conferme da parte del diretto interessato. A dare un taglio netto alla vicenda ci ha pensato Wanda Nara, attuale moglie di Icardi ed ex di Maxi Lopez: "Monti non riesce a intervistare né me né Mauro e parla con la mafia siciliana. Quando non hai notizie, è chiaro che le inventi", ha twittato la bella argentina.