La Sicilia cambia registro e rilascia sempre meno ticket gratuiti per l'ingresso nei suoi parchi e ne suoi musei. Il prezzo per accedere nei meandri della storia e della cultura della Sicilia diventa sempre più caro.

Il tutto è stato voluto dall'Assessorato ai Beni Culturali della Regione, capitanato da Carlo Vermiglio, che ha così dimostrato come nel solo 2015, la Sicilia ha potuto giovare di una netta ripresa economica, grazie al boom di incassi legati al patrimonio artistico e culturale dell'isola.

Pare che a contribuire particolarmente alla rinascita economica del settore turistico siciliano sia stata l'abolizione del ticket gratuito per gli over 65. Iniziativa promossa dal governo nazionale e recepita anche in Sicilia. 

Nel dettaglio, è il Teatro greco romano di Taormina a segnare il record di incassi con quattro milioni 492 mila euro a fronte di quasi 676 mila ingressi.