L'intera comunità è a lutto per la morte della 35enne Nuccia Vullo, travolta da un'auto mentre stava attraversando la strada insieme alla figlia di 6 anni. Anche la bimba è morta, dopo essere stata trasportata in ospedale. La donna, che lavorava come parrucchiera, era conosciuta e molto apprezzata a Gela, dove tutti la stimavano. Tanta rabbia e commozione nelle parole di chi la conosceva, ma anche nei commenti di quanti non si danno pace per una tragedia immane.

«Sei stata una donna speciale – ha scritto qualcuno – lavoratrice gentile e sempre con il sorriso, adesso sei un angelo, veglia sulle tue figlie e su tuo marito. Non posso ancora crederci, non si può morire così… senza parole!». «Sei stata una di quelle persone che con tanta semplicità era capace di farsi amare – ha aggiunto qualcun altro -. È stato ingiusto, meritavi solo tanta felicità, meritavi di vedere la crescita delle tue bambine e di gioire con tuo marito. Piccolo angelo, veglia dall’ alto sulla tua famiglia e continua a sorridere come solo tu sapevi fare». E ancora: «Una persona dolcissima, meravigliosa…nessuno era come te!».

In tanti hanno sperato che almeno la bimba si salvasse, ma purtroppo anche lei è rimasta vittima dell'impatto.