Nuovo ciak a Catania, alle pendici dell’Etna, per “La stoccata vincente“. Il film tv porta sullo schermo, per la prima volta, la vera storia del campione mondiale di scherma Paolo Pizzo, interpretato da Alessio Vassallo. Nel ruolo del padre, il conduttore Flavio Insinna.

Si gira a Catania “La stoccata vincente”

Liberamente ispirato al libro omonimo di Paolo Pizzo e Maurizio Nicita e scritto da Marco Videtta con la consulenza dello stesso Pizzo, il film andrà in onda prossimamente su Rai 1. È una produzione Anele in collaborazione con Rai Fiction, diretto da Nicola Campiotti e con il patrocinio del CONI e della Federazione Italiana Scherma.

“La stoccata vincente” racconta una storia di sport e riscatto. Paolo Pizzo, due volte campione del mondo nella specialità della spada (nel 2011 e nel 2017, medaglia d’argento a squadre alle Olimpiadi di Rio del 2016), a soli 14 anni ha dovuto affrontare la sfida più importante della sua vita, contro un tumore al cervello.

Sul piccolo schermo, verrà interpretato dall’attore siciliano Alessio Vassallo, che il grande pubblico ha già conosciuto per il ruolo del giovane Montalbano. Il ruolo del padre, invece, è stato affidato a Flavio Insinna.

Paolo Pizzo ha vinto la battaglia anche grazie all’appoggio e all’amore incondizionato del padre, un vero “insegnante” di vita, oltre che suo primo insegnante di scherma. “Non c’è retorica nel dire che la storia di Pizzo è esemplare del coraggio con cui si affrontano le difficoltà della vita e dello sport come palestra di un agonismo che mette alla prova se stessi e la volontà di rinascere”, spiega Maria Pia Ammirati, Direttrice di Rai Fiction.

“Per Rai Fiction la vicenda dello schermidore siciliano è un altro capitolo di una linea editoriale che vuole riproporre al pubblico le figure di campioni che in discipline diverse lasciano la testimonianza di un impegno che va oltre la propria individualità ed esprime valori che riguardano tutti”.

Dopo una settimana di riprese in Sicilia, la produzione del film si sposterà a Roma. Racconterà, attraverso flashback legati alla sua infanzia la storia sportiva di Pizzo, fino alla consacrazione come campione del mondo, il 12 ottobre 2011, proprio nella sua Catania.

Forza di volontà, tenacia e capacità di rinascere dalle difficoltà ribaltando tutti i pronostici: la storia emblematica di Paolo Pizzo è stata per noi l’occasione perfetta per realizzare la nostra prima produzione legata al tema dello sport”, dice Gloria Giorgianni di Anele.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati