Un team di ricercatori dell'Università di Albany, New York, ha reso noti i risultati di uno studio, mettendo in evidenza come l'aglio, combinato con il fluoro, possa contrastare la formazione di coaguli nel sangue e persino il cancro. L'aglio è ben noto per le sue proprietà terapeutiche, mentre è un po' inusuale l'associazione con il fluoro, ingrediente di base di svariati farmaci di ultima generazione (per merito dell'elevata reattività).

I ricarcatori hanno modificato diversi composti estratti dall'aglio, in modo da unire i due elementi, sostituendo gli atomi di idrogeno con quelli di fluoro. Hanno condotto esperimenti sulle uova di gallina e, una volta somministrati sugli embrioni di pollo, sono emersi i benefici. Questi risultati potrebbero essere determinanti nello sviluppo di nuovi farmaci mirati alla cura del cancro.