Sorseggiare una tazza di tè al giorno riduce del 74% il rischio di sviluppare il glaucoma, grave patologia degli occhi che può portare alla cecità. Lo ha rivelato un team di ricerca dell'Università Brown di Providence, Stati Uniti.

Sono state analizzate oltre 10mila persone, al fine di valutare l'associazione tra il consumo di bevande analcoliche, tè o caffè e il glaucoma: in passato era già emerso un legame tra caffeina e aumento della pressione intraoculare (alla base del glaucoma). Dei 10mila partecipanti, 1678 hanno effettuato visite oculari complete e il 5% di essi ha riscontrato una diagnosi di glaucoma.

Nei 12 mesi precedenti gli è stato chiesto di consumare varie bevande, sia fredde che calde, decaffeinate o con caffeina. Il risultato? Chi beve quotidianamente tè caldo ha il 76 percento di probabilità in meno di sviluppare il glaucoma. Mentre tutte le altre bevande, compreso il tè freddo, non hanno determinato alcun tipo di legame con l’insorgenza della malattia degli occhi.