Ha chiamato il 113 dicendo di aver sentito due arabi che parlavano di una bomba sull'aereo Torino-Roma delle ore 21, ma in realtà era solo una ripicca nei confronti della compagnia aerea che non l'aveva lasciato partire in anticipo. Il protagonista dell'assurdo episodio, avvenuto all'aeroporto di Caselle Torinese, è un 46enne che è ora stato denunciato per procurato allarme

Secondo la ricostruzione della Polaria, che lo ha ascoltato nella notte, dopo averlo individuato e bloccato in aeroporto, l'uomo era arrivato in aeroporto in anticipo. Per questo motivo, anche se aveva prenotato un volo per Roma in partenza alle 21, ha chiesto ad Alitalia di poter prendere quello del 19.10.

Di fronte ad un rifiuto, per ripicca, ha quindi deciso di fare scattare l'allarme bomba. Dopo le verifiche del caso, il volo da Torino Caselle è partito con un paio d'ore di ritardo.